Transazione Fortis – Aggiornamento del 13 luglio 2018

Accordo Fortis Modificato approvato dal tribunale di Amsterdam

Se non sei ancora cliente di Deminor nel caso Fortis e vuoi sapere di più su questo accordo, se puoi beneficiarne e come Deminor può assisterti nella compilazione di un modulo di richiesta di risarcimento, registrarti gratuitamente sul nostro sito web sicuro www.mydeminor.com. Ciò ti permetterà di accedere a tutte le informazioni e ai termini e alle condizioni dei nostri servizi. Per maggiori dettagli clicca su questo paragrafo.

Si prega di notare che la registrazione al nostro sito www.mydeminor.com è consentita solo a investitori che non siano professionali, istituzionali o qualificati. Nel caso in cui rientri in una di queste categorie, ti invitiamo a contattare direttamente Deminor via email (drs@deminor.com).

Se sei già cliente di Deminor, sarai informato attraverso i nostri aggiornamenti per i clienti. Al momento non devi fare nulla. Le istruzioni di Deminor seguiranno a breve.

Deminor Recovery Services (“Deminor”) assiste e rappresenta oltre 5.000 investitori retail e più di 500 investitori istituzionali Fortis che hanno chiesto il risarcimento dei danni per le perdite subite sulle loro azioni Fortis. Fortis ha asseritamente diffuso false dichiarazioni nel periodo compreso tra l’annuncio formale dell’acquisizione di ABN Amro nel maggio 2007 e il crollo del Gruppo Fortis all’inizio di ottobre 2008. Deminor ha avviato per conto dei suoi clienti un’azione legale presso il Tribunale di Commercio di Bruxelles all’inizio del 2010.

Nel marzo 2016 Deminor ha raggiunto un accordo da 1,2 miliardi di euro (“Accordo del 2016”) con Ageas SA/NV (“Ageas”, precedentemente Fortis SA/NV) e gli altri gruppi di ricorrenti. L’Accordo del 2016 è stato il più importante del suo genere nel campo del contenzioso europeo su titoli e ha previsto un risarcimento delle perdite subite dagli investitori sui loro investimenti in azioni Fortis durante specifici periodi di tempo nel 2007 e 2008.

L’Accordo del 2016 è stato presentato alla Corte d’appello di Amsterdam (“Corte”) affinché la Corte lo dichiarasse generalmente vincolante ai sensi della legge olandese sulle transazioni collettive di richieste di massa di risarcimento per responsabilità civile (“Wet Collectieve Afwikkeling Massaschade” o “WCAM”). Nel giugno 2017 la Corte ha formulato osservazioni sull’Accordo del 2016 e ha raccomandato alle parti di modificarlo tenendo conto delle sue osservazioni.

Nel dicembre 2017 è stato raggiunto un accordo transattivo modificato tra Deminor, Ageas e gli altri gruppi di ricorrenti (“Accordo Fortis Modificato”). L’Accordo Fortis Modificato è stato successivamente presentato alla Corte. Ai sensi dell’Accordo Fortis Modificato, l’importo totale della transazione è stato incrementato di altri 100 milioni di euro, per un totale di 1,3 miliardi di euro.

In una decisione pubblicata il 13 luglio 2018, la Corte ha dichiarato l’Accordo Fortis Modificato generalmente vincolante ai sensi del WCAM.

Deminor ha svolto un ruolo di primo piano nelle trattative che hanno portato all’Accordo del 2016 e all’Accordo Fortis Modificato e nel procedimento che ha portato alla decisione della Corte generalmente vincolante.

La decisione della Corte del 13 luglio 2018 di dichiarare vincolante l’Accordo Fortis Modificato rappresenta un significativo passo avanti nel processo di recupero, consentendo agli investitori in azioni Fortis, compresi quelli assistiti e rappresentati da Deminor, di beneficiare di un equo compenso per le loro perdite.