Casi di Risarcimento Danni da Investimento

OW Bunker

Nome della società

OW BUNKER A/S

Danimarca

Ticker Bloomberg

OW

Ticker Reuters

OW.CO

ISIN

DK0060548386

Periodo rilevante

20/03/2014 – 07/11/2014

Inizio del caso

Luglio 2015

Persone di contatto

Casi OW Bunker

OW Bunker è una compagnia danese attiva nella fornitura di carburante navale. Il 20 marzo 2014 le azioni della società sono state ammesse allo scambio sul NASDAQ OMX di Copenaghen. Il 7 novembre 2014, meno di 8 mesi dopo la sua IPO, la società ha presentato istanza di insolvenza, con conseguenti ingenti perdite per i suoi azionisti.

Secondo OW Bunker il suo crollo è stato causato principalmente da enormi perdite derivanti da una grave frode condotta dalla sua controllata con sede a Singapore Dynamic Oil Trading e da alcuni problemi con la sua gestione interna del rischio. Tuttavia, l’indagine condotta da Deminor ha portato alla luce molteplici gravi irregolarità nel periodo precedente all’IPO di OW Bunker, nonché durante e dopo l’IPO.

Dopo aver scoperto tali irregolarità, Deminor ha proposto agli investitori danneggiati dall’insolvenza di OW Bunker di cercare di recuperare le perdite subite sui loro investimenti in OW Bunker in tribunale. A inizio ottobre 2017 un’azione di risarcimento danni è stata incardinata presso il tribunale danese per conto di 21 investitori istituzionali rappresentati da Deminor.

I convenuti nell’azione sono le banche di investimento Morgan Stanley e Carnegie. Inoltre, i nostri clienti si sono riservati i loro diritti per intraprendere azioni future nei confronti di un ampio gruppo di altre parti coinvolte nelle circostanze che circondano il caso OW Bunker. La perdita totale subita dai nostri clienti ammonta a circa 70 milioni di euro.